Come conquistare una dama (o un cavaliere!) al primo ballo.

Ovvero, le dieci regole fondamentali per diventare

un ballerino (o ballerina) indimenticabile!

 

Se state leggendo questo pezzo attirati dal titolo, e vi aspettate di trovare qualche dritta per far colpo sulle ragazze (o sui ragazzi), mi spiace deludervi, ma non sarà così. Troverete solo alcuni suggerimenti per ballare meglio, divertirvi di più e far divertire di più chi balla con voi.

Il ballo, quello latino americano in particolare, deve essere innanzitutto un gioco e un divertimento, ma un gioco in cui il feeling tra i due ballerini è molto importante.

Di seguito troverete qualche consiglio su come cercare di creare questo feeling.

Qualche volta lo troverete, qualche volta no, ma partire da una buona base sicuramente può essere di aiuto.

 

1. Sorridete. Sempre.

2. Guardate negli occhi il vostro partner.

3. Flirtate.

4. Non abbiate timore ad invitare.

5. Ballate senza figure per i primi 20/30 secondi.

6. Ballate con tutti, anche coi principianti.

7. Fate quello che sapete fare, non sperimentate.

8. Agghindatevi.

9. Prestate attenzione allo spazio.

10. Divertitevi.

 

Tutto quello che segue può essere tranquillamente  trasposto al femminile

 

1. Sorridete. Sempre.

Un sorriso aperto è, già di per sé, un invito. Nessuno ha voglia di ballare con un musone. Anche se quella che avete davanti non è la ballerina dei vostri sogni, sa fare a malapena il passo base e vi state annoiando, fate finta di divertirvi un mondo. Lei si divertirà di più e ve ne sarà grata. Non solo, magari lo racconterà alle amiche e tra loro potrebbe essercene una più consona alle vostre aspettative. Parlo rivolgendomi agli uomini, ma lo stesso discorso, qui e nei punti successivi, vale pari pari anche per le donne.

 

2.Guardate negli occhi il vostro partner.

Guardare negli occhi la persona che avete davanti vi aiuterà ad entrare in sintonia con lei. A capire se si sta divertendo oppure no, se è spaventata perché è alle prime armi e le state facendo fare figure per lei troppo complicate o se si sta annoiando perché siete fermi da un minuto sul passo base, mentre saprebbe fare molto di più (e voi pure, ma non osate..). Ovviamente evitate gli sguardi allupati da “se ti acchiappo ti disfo” o da gatta morta.

 

3. Flirtate.

Il ballo è un gioco di coppia, inutile negarlo. E la ballerina che avete tra le braccia è, per tutta la durata del ballo, la VOSTRA donna. Fateglielo capire. Sorridendo e stessi e verso gli altri. Non sto dicendo di mettersi in giacca e cravatta o abito da sera, basta una maglietta carina (e soprattutto pulita..), un trucco leggero (per le donne), la barba fatta (per gli uomini) per generare una reazione positiva in chi ci sta di fronte.

 

4. Non abbiate timore ad invitare.

Al massimo cosa vi può succedere? Che lei (o lui) dica di no. Pazienza. Molto meglio un due di picche che restare tutta la sera a far tappezzeria. Vale per tutti, uomini e donne. Non è detto che debba esser sempre lui ad invitare. Non dimenticate che in genere chi va in un locale da ballo ci va per ballare e quindi difficilmente vi dirà di no. E non è detto che possiate sembrare un marpione a tutti i costi o una poco di buono.

E se vi invitano a ballare, accettate! Caspita cosa siete li a fare? Un sorriso e vai!

 

5. Ballate senza figure per i primi 20/30 secondi.

Tenetela tra le braccia e fate qualche passo base prima di partire con le figure. Vi aiuterà a capire come balla e a instaurare un primo feeling. E anche a stare in musica, perché normalmente, una canzone è composta da più parti. Riservate figure, giri, pasitos alla parte in cui il ritmo diventa più intenso o più veloce. Partite con calma. Avrete tempo in seguito di dimostrare quello che sapete fare. Vi verrà anche meglio se riuscite ad entrare in sintonia con la vostra partner. guardandola negli occhi, come dicevamo prima. Ma anche guidandola con delicatezza, sfiorandola al momento giusto. Questa è la parte più difficile, perché se osate troppo passate per maniaci, ma se non vi lasciate andare per niente il vostro ballo sarà privo di calore... e ballare con un ghiacciolo non piace a nessuno. Anche voi donne, approfittate della gestualità per accarezzarlo e sedurlo. Ammiccate, cercate di guardare il vostro ballerino come se fosse un misto tra Patrick Swayze in Dirty Dancing e Brad Pitt in Vento di Passioni (se poi è davvero così, buon per voi!)…anche se in realtà si muove come Terminator e somiglia a Woody Allen. Per tutti: cercate, per quanto è possibile di COMUNICARE.

Forse lei o lui non saranno bellissimi o bravissimi, ma magari sono simpaticissimi e ballare con loro potrebbe rivelarsi molto molto divertente.

 

6. Ballate con tutti, anche coi principianti.

Un bravo ballerino riesce a far sentire e far sembrare anche una principiante come la prima ballerina della Scala. Fatele capire che anche se sa fare solo il passo base vi state divertendo a ballare con lei, che non è importante quello che sa fare, ma COME lo fa. Un passo base fatto con passione vale più di mille giri senza entusiasmo. E lo stesso vale per voi, vi divertite se ballate con intensità e passione. Non dimenticate poi che quella principiante, tra qualche mese potrebbe essere una bravissima ballerina. E si ricorderà di chi l’ha fatta ballare quando era alle prime armi, così come di chi l’ha evitata.

 

7. Fate quello che sapete fare, non sperimentate.

Vale il discorso di prima: meglio un passo base ben fatto che cento figure accennate. C’è un momento per apprendere e un momento per ballare. Imparate a scindere le due cose. A nessuno piace far da cavia. Se siete un uomo, magari per fare una figura nuova che ancora non vi viene alla perfezione, correte il rischio di far male alla vostra dama, strappandole un braccio o schiacciandole un piede. Oppure vi fermate a metà perché non ve la ricordate…Riservate gli esperimenti alla lezione, oppure se provate con la vostra ballerina abituale, altrimenti limitatevi a fare quello che sapete eseguire alla perfezione.

 

8. Agghindatevi.

Vale soprattutto per le donne, ma non solo. E’ vero che l’abito non fa il monaco, ma un minimo di cura nel proprio aspetto è comunque un segno di rispetto verso se stessi.

 

9. Prestate attenzione allo spazio.

Ricordatevi che la pista non è di vostra proprietà. Muovetevi e fate figure tenendo conto dello spazio che avete a disposizione. Cercate di non “allargarvi” troppo e di non urtare le coppie che vi stanno attorno. A volte capita di prendersi dentro, ma dev’essere un’eccezione, non la regola. E soprattutto fate in modo che la vostra dama si senta protetta. Non lanciatela contro le altre coppie. Dovete trattarla come una rosa, delicatamente, non come un boomerang. Se una coppia, eseguendo una figura, si avvicina troppo mettendo in pericolo l’incolumità della vostra dama, stringetela e fate in modo di girarvi mettendovi in mezzo tra lei e l’ostacolo, per prendere voi eventuali colpi. Apprezzerà di sicuro. Si sentirà una regina tra le vostre braccia…e voi vi sentirete un eroe!

 

10. Divertitevi.

Può sembrare una raccomandazione inutile, ma non è così. Provate a guardarvi in giro quando andate a ballare. Molti hanno un’espressione come se volessero essere da tutt’altra parte. Soprattutto i ballerini più bravi, anche tanti “animatori”, mentre danzano con una ragazza, si guardano in giro, hanno lo sguardo annoiato. Può essere il ballerino migliore del mondo, ma danzare con lui per una ragazza sarà sempre un’esperienza da dimenticare e non indimenticabile. Tanti si guardano in giro per vedere se la gente intorno li sta guardando. Come potete divertirvi se vi concentrate su chi vi guarda e non sul ballo? Lo ripeto, il ballo è un gioco di coppia. Per la durata della canzone dovete esistere solo tu e lei (o tu e lui). Metteteci sentimento e passione, lasciatevi andare. Solo così darete il meglio di voi stessi.

 

E adesso…tutti a ballare!

 

 

 

Libero adattamento di Walter Agnelli

frutto della lettura di un articolo di Chiara Ruggiero   tratto da LATINO MAGAZINE n. 6